Rognone di vitello con polenta

Il rognone di vitello è un classico della cucina lombarda. “Rognone” è il termine utilizzato volgarmente per indicare il rene dell’animale macellato, fa parte di quelle interiora che stanno scomparendo dalle nostre tavole. Può essere utilizzato il rognone di vitello, manzo o maiale, in Lombardia si usa spesso però quello di vitello che si presenta più tenero e delicato. Proponiamo una ricetta accompagnata con polenta per una pietanza semplice e gustosa.
Rognone di vitello con polenta
Rognone di vitello con polenta
Ingredienti per 4 persone
  • 2 rognoni di vitello
  • Aglio q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Cipolla q.b.
  • Olio q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Il rognone di vitello, può essere accompagnato da ottimi vini Lombardi come ad esempio il Pinot Nero vinificato bianco.

Come cucinare il rognone di vitello

  • Pulite bene i rognoni da tutto il grasso, metteteli in acqua fredda per circa 2 ore, lavateli poi sotto acqua corrente.Tagliateli infine in piccoli pezzi.
  • In una padella con un filo d’olio soffriggete l’aglio, aggiungete il rene spezzettato e saltatelo velocemente.
  • Aggiungete prezzemolo, cipolla tagliata finemente e aggiustate di sale, aggiungete un po’ di acqua calda e un filo di olio e continuate la cottura aggiungendo 1/2 bicchiere di vino bianco chiudendo con un coperchio. Quando le cipolle saranno appassite, togliete il coperchio e terminate la cottura.
  • Al momento di servire, se necessario, scaldare aggiungendo due cucchiaiate d’acqua per rendere più fluido e cremoso.
  • Servitelo con un contorno a scelta, è ottimo con la polenta.
Ancora nessun commento.

Lascia una risposta


*