Alta o bassa, purchè sia Bergamo

Bergamo alta e bassa
Mura veneziane patrimonio Unesco, una storia che va dai romani al liberty, una squadra di calcio (l’Atalanta) che stupisce in Italia e in Europa, e tanti tesori enogastronomici da scoprire. Stiamo parlando di Bergamo, città dei Mille di Garibaldi, ricca di storia, cultura e proiettata in Europa e nel mondo grazie a un ottimo aeroporto (Orio al Serio).
Facilmente raggiungibile da Milano e dal resto della Lombardia, la città propone diversi itinerari adatti a una gita di un giorno e/o a soggiorni più lunghi.
Bergamo alta e Bergamo bassa, con le funicolari e un intreccio di medioevo, di età veneziana (la passeggiata sulle Mura offre anche la possibilità di vedere Milano dai cannocchiali), di epoca liberty, con gioielli architettonici splendidi.
Da non sottovalutare anche l’aspetto più godereccio: i casoncelli, la polenta, il dolce tipico “polenta e osei (che ricorda l’originale piatto) e un sistema di ristorazione di ottimo livello e adatto a ogni portafogli. La posizione geografica è poi ideale per spingersi più in alto sulle valli dove potrete incontrare numerosi agriturismi che offrono prodotti locali deliziosi (dai formaggi ai salumi alle carni).
Una città viva culturalmente e che offre, grazie al sito visitbergamo.net tutte le coordinate per passare una o più giornate senza annoiarsi e con gusto.
Ancora nessun commento.

Lascia una risposta


*